Forse non sono molto presente come zia in modo tradizionale ,con i più grandi in particolare non ci sentiamo spesso però  mi piace molto cucinare cose buone  per loro ed approfitto di ogni occasione per farlo.

Per quanto riguarda  i figli del mio primo fratello  qualche volta  la consegna  è a  “domicilio “. è bellissimo perché quando arrivo   mi accolgono questi ragazzoni alti, bellissimi e sorridenti ( non perché sono i miei nipoti!) contenti di vederti e non solo perché ho bussato “con i piedi” mi abbracciano, mi baciano ed aspettano che apra il cartoccio!
Invece quando viene il loro padre(alias mio fratello) a ritirare direttamente a casa mia   aspetto la telefonata: grazie Patrizia ( non mi chiamano zia! è più affettuoso  per nome) era buono!!! oppure il messaggio su Facebook.
La mia nipotina polpettina e Dede mi citofonano.

Anche il piccolo principe di Monica mi telefona,ma questa telefonata la temo un poco, dandomi sempre il voto da 1 a 10 ed è severissimo perché ,come più volte abbiamo scritto sia io che la madre, è una palato raffinato!

Sono proprio  belli  i miei nipoti per ognuno di loro avrei da raccontare tanti particolari, hanno tutti un carattere dolce e sono proprio coccoloni.
Ricordo come se fosse ieri quando sono andata a vedere il primo di loro in clinica e ……l’altra settimana sono andata alla sua seduta di laurea!!!

Sono una zia orgogliosa e felice!

Per la frolla ho preso una ricetta di  Leonardo Di Carlo, senza uova e direi che mi è proprio piaciuta!

1kg di farina debole
350 g di burro
350 di zucchero
4 g di sale
230 g di latte
20 g di latte in polvere
14 g lievito per dolci
buccia grattugiata di un limone
marmellata q.b.

Ho mescolato il burro con lo  zucchero, il latte fresco ed il latte in polvere ed alla fine farina e lievito setacciati ed ho impastato fino ad ottenere un impasto omogeneo dopodiché lìho fatto riposare in frigo almeno per 3 ore.

Trascorso il tempo di riposo  ho rivestito con la frolla degli stampi per crostatine , riservandone una parte per la decorazione superiore. Ho riempito alcuni con  marmellata alle fragole ed altri marmellata  all’albicocca. Ho chiuso la parte superiore con altra pasta frolla ed ho infornato a 170° circa fino a doratura completa.

Vi consiglio di mangiarle  il giorno dopo alla preparazione…..sono ancora più buone!

Ciao

Patrizia

 

39 comments on “Crostatine di marmellata”

  1. Ciao Patrizia godetili sempre i tuoi nipoti perche sono come i propri figli….lo specchio dell' anima! !!!!
    Belle e di sicuro buone le tue crostatine brava 🙂
    E grazie per la ricetta 🙂 buona giornata
    Nunzia

  2. bello e sentimentale il tuo post, sprizza affetto e amore!! fortuna avere una bella famiglia intorno <3
    stupendo l'intreccio delle crostatine e interessante la sfoglia senza uova
    baciotto

  3. A parte che sei una zia dolcissima….avenne di zie così dico io, personalmente sono un po' invidiosa dei tuoi nipoti anche se io sono un po' più grandina….e poi queste crostatine sono un portento!!!!! sono bellissime oltre che buonissime!!!! Voto 10+

  4. Patrizia vedo che prima delle orecchiette hai deciso di fare le crostatine… eh? E' stato bellissimo conoscere te e Monica personalmente, siete due donne allegre, solari, meravigliose, altruiste…. Com'è andata poi l'apertura della camera del ragazzo di Monica? Vi bascio forte forte, di più!! a prestissimo!

    • Grazie Patty che bei complimenti e che bello poterli ricambiare senza finzione…..La cameretta è stata un successo , si è talmente emozionato alla vista dei suoi giocatori del cuore a grandezza naturale che si è quasi commosso…..ci rivedremo pesto sìììììì

  5. Ciao Patrizia, hanno un aspetto veramente splendido e meravigliosamente invitante, e la griglia è davvero bellissima.sono di sicuro buonissime e la frolla senza uova mi incuriosisce parecchio:))
    grazie mille per la bellissima ricetta:)
    baci
    Rosy

  6. Buonasera Patrizia, le tue crostatine sono deliziose…anche la presentazione è molto invitante!! Complimenti e a presto, Mary di Unamericanatragliorsi

  7. Strepitosa l'idea della frolla senza uova, Patrizia. Queste crostatine sono una magnificenza. Fortunate le papille gustative che le hanno assaporate! 🙂
    Un caro saluto.
    MG

  8. Bè patrizia… fortunati i tuoi nipoti ma anche io che ho avuto il piacere di conoscerti, ti sto salutando alle 6 del mattino perché non riesco a dormire, allungami una crostatina va, io preparo il caffè. un bacione e a presto!

  9. Davanti alle crostate io non resisto!!!
    Piccole, grandi, belle o meno!!!
    Le tue le addenterei, eccome!!!
    Ti capisco sai… Io sono diventata sua 15 anni primari diventare mamma, la mia sorella (minore) non ha perso tempo!!!
    Quanto me li sono goduti da piccolini i miei nipoti…
    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *