Esistono tante ricette di biscotti, molte hanno lo stesso procedimento e gli stessi ingredienti, ma non il nome che cambia a seconda della città in cui nasce.
Io sono napoletana,  ma questi biscotti  mi piace  chiamarli  alla veneta perché è da quelle parti che ho un pezzo del mio cuore…….Pagnottella e la sua mamma sono nate lì!

 

Ricetta
600 gr di farina debole
200 gr di zucchero a velo
200 gr di burro freddo a pezzetti
50 gr di latte circa
2 uova + 2 tuorli
10 gr bicarbonato di ammonio
 le bucce  di limone o arancia grattuggiata
mezza bacca di vaniglia
un pizzico di sale
zucchero in granella e l’albume per pennellare
.
 Impasto con la  planetaria (ma va bene anche a  mano) farina ,burro e sale  ad una bassa velocità,  appena diventano briciole aggiungo tutti gli altri ingredienti  e continuo finché l’impasto  non risulta liscio e  sodo (se è troppo sodo aggiungo un cucchiaio di latte).

A questo punto lo lascio riposare in frigo almeno un’oretta.

Passato il tempo, suddivido l’impasto in tanti mucchietti e da ognuno ricavo dei salsicciotti ,li piego a metà e li attorciglio, ma si possono benissimo fare delle treccine.

Spennello con un pò di albume aggiungendo una generosa manciata di granella di zucchero.

Inforno a 180° circa per 25/30 minuti.

Si conservano per due mesi al riparo da luce ed umidità in bustine .

Buona cucina

Patrizia

.

 

 

7 comments on “Parpagnacchi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *